VIDEO INFORMATIVI

Loading...

SICUREZZA CIVILE COMO

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI FIDUCIARI

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI FIDUCIARI
SEGRETERIA NAZIONALE

sabato 29 ottobre 2011

In Assenza di Forze appartenenti allo stato italiano facciamo partecipare le G.p.G di tutta italia



In questi ultimi tempi,con la crisi che ce stata,la delinquenza che ha preso il controllo di molte situazioni, non resta che lo stato italiano applichi un disegno di legge nuovo appartenente alla Sicurezza Pubblica e Privata.
Non esiste in un altro paese del mondo una terza  forza di polizia privata come nella nostra Italia.
Siccome negli ultimi giorni si sono verificati in tutta italia delle manifestazioni e scontri per delle problematiche di oggi giorno, credo che sia corretto far incrementare le nostre forze dello stato, ma anche le forze private cui da pochi anni hanno preso la nomina da incaricati di pubblico servizio.
Cosa dice l'articolo di legge inerente alla riforma dei soggetti privati in ambito di sicurezza?
L'articolo 358 c.p.a propria volta,dispone che "sono incaricati di pubblico servizio coloro i quali,a qualunque titolo, prestano un pubblico servizio. Per pubblico servizio deve intendersi un'attività disciplinata nelle stesse forme della pubblica funzione, ma caratterizzata dalla mancanza dei poteri tipici di quest'ultima e con esclusione dello svolgimento di semplici mansioni d'ordine e della prestazione di opera meramente materiale".


A titolo meramente esemplificativo si riporta di seguito un elenco di soggetti nei quali la giurisprudenza ha individuato la qualifica di incarico di pubblico servizio : esattori dell'Enel ,letturisti del contatori di gas,energia elettrica,dipendente postale addetto allo smistamento della corrispondenza, dipendenti del Poligrafico dello stato,guardie giurate che conducono furgoni portavalori e simili servizi.

Concludo: Se lo stato invece di assumere agenti di polizia,carabinieri, che dopo averli assunti avrebbero difficoltà a mantenerli di stipendio e di strumentazione lavorativa per un lungo termine, può benissimo assumere con contratto di collaborazione a termine ,le forze private di guardie giurate, in quanto decretati dalla prefettura ,possono svolgere attività di sicurezza e prevenzione in ausilio alle forze dell'ordine.

Siccome molti istituti di vigilanza negli ultimi cinque anni hanno subito una forte crisi economica , sarebbe anche migliorativo a livello economico. Per cui non perdiamo tempo, creiamo un disegno di legge che varia la norma sulla sicurezza incrementando così il controllo a livello nazionale.

A voi i commenti...

lunedì 17 ottobre 2011

GUARDIE GIURATE E CERTIFICATI : LA DELIBERA DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA CENTRALE

Ieri, 11 ottobre 2011, si è svolta la riunione della Commissione Consultiva Centrale ex art. 260-quater del DPR. 153/2008.

La Commissione ha deliberato la costituzione di due sottocommissioni che avranno il compito di lavorare rispettivamente sui contenuti del provvedimento relativo ai requisiti minimi professionali delle guardie giurate e sulla costituzione ed operatività degli organismi di certificazione della qualità degli Istituti di vigilanza privata.
Il Ministero dell’Interno, riguardo il D.M. 1 Dicembre 2010 n. 269, si è impegnato in tempi rapidi ad emanare una circolare che evidenzi le parti del Decreto n. 269 che sono già operative, come ad esempio, le definizioni di obiettivi sensibili e di siti con speciali esigenze di sicurezza.
Entro fine anno, sarà data indicazione alle Prefetture di attivare e rendere operativi i tavoli di confronto, così come stabilito dal Vademecum Operativo (Circolare 557/PAS/U/004935/10089.D(1)Reg), per verificare l’applicazione delle disposizioni introdotte dal D.M. n. 269.


CCNL: COMUNICATO SEGRETERIA NAZIONALE DEL14 OTTOBRE 2011

mercoledì 12 ottobre 2011

PARCO AUTOMEZZI SICURITALIA

Federazione Terziario –SICUREZZA CIVILE-Segreteria Provinciale
Sindacato Lavoratori degli Istituti di Vigilanza e Investigazione Privata


 Como 05 ottobre 2011


                COMUNICATO

                   PARCO AUTOMEZZI

   Disorganizzazione o incapacità ? Conoscendo i personaggi non dovremmo meravigliarci più di tanto. Non si possono spendere X decine di migliaia di euro in automezzi e poi giocare impunemente sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori. O si sta alle regole o si è fuori. Entro il 31 Ottobre, i riscontri alle nostre richieste o si va allo scontro.





Servizi e materiale richiesto:
a)Pulizia straordinaria di tutto il parco auto, tramite ditta specializzata con apparecchiature e materiali idonei ad igienizzare e pulire ogni superficie interna ed esterna.
b) Fornitura di sedili lato guida idonei, in quanto quelli esistenti in molte auto sono rotti e instabili..
c) Sopralluogo e verifica funzionamento apparecchiature elettriche con sostituzione pezzi rotti e mal funzionanti.


                                                                                              LA SEGRETERIA




22100 COMO- Via F. Anzani n.9 Tel e Fax 031/2753507
 e-mail:uglterziarioco@gmail.com


Visualizzazioni totali