VIDEO INFORMATIVI

Loading...

SICUREZZA CIVILE COMO

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI FIDUCIARI

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI FIDUCIARI
SEGRETERIA NAZIONALE

giovedì 26 dicembre 2013

La Segreteria UGL Sicurezza Civile augura a Voi e alle vostre famiglie un Buon Anno 2014. AUGURI !!!!!


Nell'inoltrarvi i saluti di fine anno dal Segretario Generale Domenico Marangio, voglio anch'io, a nome della Segreteria  UGL Sicurezza Civile, formulare a voi e alle vostre famiglie gli Auguri di Buone Feste e Buon 2014.
Avremo occasioni più appropriate per tracciare un bilancio di questo complicatissimo 2013, così profondamente segnato dalla crisi economica, dall'azione regressiva del Governo, dalle divisioni sindacali.
Abbiamo attraversato e dovremo affrontare momenti difficili, ma sono convinto che il nostro impegno, la nostra capacità di tenere in campo le proposte giuste e la mobilitazione, ci consentano di guardare con fiducia alla prospettiva.
Difendere il lavoro e i diritti è parte essenziale della nostra idea di società. La conquista di un'alternativa sociale non può che partire da questo.
E' ciò che ci chiedono i lavoratori colleghi, ma anche i giovani, che vivono con grande inquietudine la propria prospettiva di vita.
A tutti loro, ai tanti e alle tante che ci sostengono va il nostro pensiero più importante.
Perciò, rimbocchiamoci le maniche e affrontiamo con fiducia questo 2014. Ancora Auguri !!!.

Il Segretario Regg. Torboli Enrico



mercoledì 18 dicembre 2013

AUGURI DI BUONE FESTE 2013


                                                                                                                                                                      


La Segreteria ed il Consiglio Direttivo UGL COMO  sono lieti di porgere a Colleghi ed Amici i più sinceri Auguri di Buon Natale  e Felice Anno Nuovo, accompagnati da quel pizzico di fortuna per poter realizzare un futuro a misura dei propri desideri.

sabato 16 novembre 2013

Gianni De Martini "Ringrazia"






Ringrazio tutti coloro che, col voto datomi, rinnovano la fiducia nella mia persona in primis nel sindacalista poi. Credo e spero che questo mandato, con i nuovi colleghi, ci sproni e possa portare benefici ai lavoratori innanzi tutto, lasciando ad altri, piccoli orticelli senza frutti che presto esauriranno anche quel poco che resta.
Grazie ancora.
Gianni De Martini

"Un riconoscimento che ci impegna ad andare avanti, a non mollare, rappresentare e tutelare il lavoro, rivendicare il diritto al contratto dei lavoratori, valorizzare il ruolo e le prerogative delle RSU.

Una diversa politica è possibile, più attenta ai temi del lavoro, che valorizzi le professionalità, che valorizzi istruzione, formazione e ricerca come motori di sviluppo".

LA SEGRETERIA PROVINCIALE

mercoledì 6 novembre 2013

ELENCO CANDIDATI RSU VIGILANZA VEDETTA 2


ELEZIONI RSU VIGILANZA VEDETTA 2 13.11.13
                                           i nostri candidati:



1) De Martini Gianni 
2) Paglia Massimo
3) Marchetto Donatella
  
“ NOI SIAMO PER…

Il rinnovo delle RSU/RSL è un avvenimento importante per i lavoratori. La Posizione

dell’UGL SICUREZZA CIVILE è stata chiara da sempre:

- Maggiori risorse per RSU e RLS.

- Ruolo e livello di rappresentanza coincidenti con il livello contrattuale.

L’attuale situazione sindacale non facilita la realizzazione di questi obiettivi, ma siamo convinti che i lavoratori abbiano il diritto di eleggere i propri rappresentanti, dando forza all’ UGL SICUREZZA CIVILE per impedire la disgregazione e l’isolamento dei lavoratori.

Votare UGL SICUREZZA CIVILE significa:

- incalzare l’azienda, impedire di sottrarsi al confronto e evitare danni ai lavoratori;

- impedire che passi il modello contrattuale delle Associazioni Datoriali della Vigilanza Privata, perché programma la riduzione dei salari e impedisce il rilancio della contrattazione e del ruolo delle RSU/RSL.

La nostra iniziativa in questi mesi ha prioritariamente tutelato il lavoro e i lavoratori attraverso :



-la Sicurezza siamo e saremo impegnati con i nostri RSU/RLS su tutte le questioni aperte e importanti come quella delle zone notturne, degli automezzi in dotazione, il risconoscimento del rischio trasporto valori e non ultimo il problema dello stress e la sicurezza che tutte le guardie subiscono.

Questi i nostri propositi per la difesa dei diritti di tutti i lavoratori, l’impegno di un sindacato che non si configura come un’organizzazione corporativa o consociativa, interessato solo a far tessere e a creare un consenso basato sul vantaggio individuale.

Per questo il tuo voto all’ UGL SICUREZZA CIVILE ci consentirà di raggiungere i seguenti obiettivi:

- di rimettere in piedi un orgoglioso attivismo sindacale in tutti i settori.

- di incidere sulla vita quotidiana in Azienda attraverso una rinnovata presenza sindacale,forte e diffusa, che metta a disposizione dei lavoratori gli strumenti per la tutela dei diritti e delle loro esigenze;

- di presentare e affermare nomi, volti e storie di lavoratrici e lavoratori che hanno la personalità e l’onestà, la determinazione e la passione per rappresentare istanze e bisogni collettivi all’insegna della trasparenza e del rispetto del lavoro e dei diritti, nella consapevolezza dei doveri, a sostegno della solidarietà e contro gli egoismi imperanti.



- Per questo caro lavoratore e cara lavoratrice non affidarti a chi promette di risolverti un“fastidio” , ma fidati di chi ti vuol coinvolgere e impegnare mettendoti al centro della sua iniziativa sindacale.



DIFENDI I TUOI DIRITTI

VOTA UGL SICUREZZA CIVILE

lunedì 21 ottobre 2013

RSU/RLS VEDETTA 2

Elezioni delle RSU/RLS VIGILANZA VEDETTA 2

Ci prepariamo al grande appuntamento delle Elezioni delle RSU/RLS in VEDETTA 2 COMO, che sarà il 13 novembre 2013, per chi è interessato a candidarsi nella Lista    UGL SICUREZZA CIVILE è pregato di contattarci ai nostri numeri di telefono o tramite e-mail: uglterziarioco@gmail.com!!!
RSU/RLS 2012 è un Diritto di Partecipare rivolto a tutte le Lavoratrici e Lavoratori seriamente intenzionati !!!
 
LA SEGRETERIA PROVINCIALE

martedì 15 ottobre 2013

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA VEDETTA 2 RETRIBUITA



Siamo alle solite.  Ma è tanto difficile da capire che con questo andazzo non si va da nessuna parte . E' tanto difficile da comprendere che un clima sereno può solo raggiungersi con un po' di rispetto delle regole ?

giovedì 15 agosto 2013

BUON FERRAGOSTO






La UGL Sicurezza Civile rivolge a voi, punto centrale del nostro lavoro, l’augurio di trascorrere un sereno e spensierato Ferragosto, ovunque voi siate e qualunque cosa facciate, dal pranzo con amici e parenti fino alla più classica passeggiata in montagna, alla visita a qualche bellezza naturalistica del nostro territorio o ad una semplice e gustosa puntata in qualche sagra in giro per la provincia, ma in particolare a coloro che oggi sono impegnati a garantire la sicurezza nella città, di trascorrere un sereno Ferragosto. L’auspicio è di spezzare la routine quotidiana per tornare più carichi di prima, senza dimenticare di passare sul nostro Blog uglsiccivcomo, sempre pronto ad aggiornarvi.

       Il V. Segretario Provinciale                      Il Segretario Provinciale Reggente
        (Amato Di Marco)                                 (Enrico Torboli)

venerdì 9 agosto 2013

Enrico Torboli nominato Segretario Reggente Territoriale







 La UGL Sicurezza Civile Nazionale, dopo le dimissioni di Domenico Marangio passato a Reggente della UGL-UTL Como, nella persona del Segretario Nazionale Enrico Doddi, nomina  EnricoTorboli come Segretario Reggente territoriale, che e' da considerarsi a tutti gli effetti rappresentante legale e responsabile politico della Federazione Comasca.

martedì 16 luglio 2013

Multe durante lo svolgimento del servizio

Una guardia giurata che svolge servizio di pattuglia spesso si ritrova ad attraversare zone a traffico limitato (ZTL) o corsie preferenziali, perché le utenze da ispezionare e gli allarmi si trovano all’interno di mura cittadine o in zone interdette al traffico normale.


Cosa succede in caso di multe e sanzioni? Chi è responsabile (e deve pagare): l’Istituto di Vigilanza o la Guardia Giurata?


Cosa prevede la normativa

La legge prevede che, quando un’azienda dispone uno o più servizi all’interno delle mura cittadine è obbligata a comunicare al comune e alla Prefettura le targhe delle auto che transiteranno nelle zone a traffico limitato e la fascia oraria in cui verrà svolto il servizio.
L’azienda deve inoltre pagare una tassa al comune per ottenere il permesso di circolazione delle auto di pattuglia nelle aree interessate, esclusivamente per l’esecuzione del servizio di vigilanza (ovvero il pagamento della tassa non permette di circolare liberamente in area ztl, ma di muoversi nelle zone e negli orari designati per lo svolgimento del servizio).
Nel caso in cui l’azienda non desideri pagare questa tassa al comune, la guardia giurata non è obbligata a svolgere il servizio di pattugliamento con l’auto di servizio (men che meno con la propria) ma dovrà raggiungere le utenze da ispezionare a piedi o con mezzi di servizio, facendosi rimborsare le eventuali spese.

Cosa succede se l’IdV non paga la tassa comunale

Nel caso in cui l’IdV non paghi la tassa comunale, oppure nel caso di zone particolari in cui non è previsto il transito nemmeno per lo svolgimento di servizi di vigilanza, la guardia giurata cui viene comandato di svolgere servizio di pattuglia utilizzando un mezzo disservizio può rifiutarsi si svolgere il servizio comandato, previa comunicazione per iscritto tramite raccomandata dell’impossibilità di svolgere il servizio comandato a causa del divieto esistente, chiedendo di essere esonerato dal servizio ed esentato da ogni responsabilità per omissione di servizio nell’esercizio della funzione per cui è stato comandato per cause di forza maggiore non inerenti alla sua volontà.

Cosa fare se l’Istituto ordina lo stesso di eseguire il servizio con l’auto

La guardia giurata che incorre in sanzioni pecuniarie (multe) nello svolgimento del servizio perché l’istituto non ha pagato la tassa comunale o perché la zona interessata non permette l’attraversamento nemmeno per svolgere attività di vigilanza NON è tenuta al pagamento di alcuna multa, ne può l’Istuituto trattenere alcuna somma a copertura delle multe senza il preventivo consenso da parte della guardia giurata. In caso contrario si potrebbero identificare gli estremi per una denuncia per appropriazione indebita sulla retribuzione

Cosa fare

Se vi trovate nella situazione di dover percorrere una zona a traffico limitato o interdetto comportatevi come segue:
  1. Fate presente per iscritto (tramite raccomandata) la presenza nella zona da pattugliare di aree interdette al traffico, comunicando il rifiuto ad attraversarle
  2. documentate il percorso da seguire e le zone a traffico limitato. Se sono presenti strade alternative, magari più lunghe ma senza zone interdette, segnalateli all’azienda facendo presente l’aumento di tempo necessario e l’eventuale impossibilità di effettuare la zona come previsto dai tabulati aziendali
  3. Se l’azienda vi trattiene ugualmente l’ammontare delle multe (o anche parte delle stesse) rivolgetevi ad un organizzazione sindacale o ad uno studio legale per far valere i vostri diritti.
NOTA: se non comunicate per inscritto che le imposizioni aziendali si sono tramutate in violazioni del codice della strada la responsabilità rimane vostra (penalmente e giuridicamente) in quanto titolari della patente, a meno di fare causa all’azienda ed ottenere la condanna al pagamento delle sanzioni.

sabato 13 luglio 2013

Assiv, aumenta la rappresentatività

 

Assiv, aumenta la rappresentatività

Il Consiglio direttivo di ASSIV, l’associazione delle imprese di vigilanza aderente a Confindustria, riunitosi ieri, 11 luglio 2013, ha approvato l’iscrizione di ulteriori istituti di vigilanza all’interno della compagine Associativa. Con le nuove adesioni salgono a più di 20.000 i dipendenti delle aziende associate ad ASSIV, che si conferma come l’associazione di categoria che raggruppa le principali imprese del settore della vigilanza privata con un fatturato di oltre un miliardo di euro. Fra le nuova aziende associate ci sono anche due realtà storiche di grande rilievo: ilGruppo Telecontrol, con sedi in Piemonte e Lombardia attivo con oltre 450 dipendenti; Sveviapol Sud che ha base in Puglia, nel salento (Lecce, Brindisi, Taranto), e occupa circa 200 addetti. Delle altre imprese aderenti, quattro sono operanti a Roma e provincia (TVE Vigilanza, Gia.Ma., Delta Falco Group, Metro Security Express) e una ad Asti (La Vedetta).

“L’ingresso di altri importanti istituti in Assiv – ha dichiarato il presidente Matteo Balestrero – in un momento come quello attuale di grande difficoltà, è motivo di grande soddisfazione e conferma della bontà degli indirizzi intrapresi da parte dell’Associazione a partire dal rinnovo del CCNL.”

12 luglio 2013 Fonte: http://www.assiv.it/2013/07/assiv-aumenta-la-rappresentativita/

martedì 9 luglio 2013

L'UGL Sicurezza Civile costringe Sicuritalia S.p.a.


 
 

 
 
........................................... a tornare sui propri passi:
 
" RIPRISTINATO IL SUPERMINIMO"

Finalmente la battaglia portata avanti nei mesi scorsi dalla UGL Sicurezza Civile sul rispetto di un diritto acquisito ha dato il suo risultato.
Il Direttore del personale Dott. Andrea Anghileri ha dovuto prendere atto di quanto da noi richiesto e prodotto con accurata documentazione e quindi ripristinare l'assegno "Superminimo" per i dipendenti aventi diritto.

Qualcuno che aveva visto nella nostra iniziativa, un qualcosa di estemporaneo che non avrebbe sortito alcun effetto, a questo punto sarà costretto quantomeno ad ammettere che l’UGL Sicurezza Civile è riuscita ad ottenere quello che di fatto ci apparteneva e che l'Azienda non voleva riconoscere.. Adesso sarà opportuno  con i colleghi verificare le buste paga.

Coloro i quali volessero avere informazioni per constatare il ripristino di fatto sulla busta paga può farlo contattandoci.


La Segreteria Provinciale 

venerdì 21 giugno 2013

UGL-UTL COMO: Insediato il nuovo Segretario Provinciale Rggente Domenico Marangio


 
 


Primi giorni di lavoro per il neo segretario provinciale UGL UTL Domenico Marangio,Nominato dal Segretario Generale Giovanni Centrella.
Tanti i messaggi di congratulazioni giunti al neo segretario da parte di esponenti politici di tutti gli schieramenti, ma anche da semplici iscritti e simpatizzanti, soprattutto giovani, che vedono nella figura di Domenico Marangio un simbolo di quel cambio generazionale tanto ricercato nella classe dirigente sindacale a tutti i livelli.  

Giornate fitte di appuntamenti per il nuovo segretario: per tutta la mattina di ieri e fino al tardo pomeriggio la sede UGL di via Anzani,9 è stata un via vai di persone.

Oltre a ricevere i saluti e le tante manifestazioni di stima, Marangio ha preso visione scrupolosamente dell’attività messa in campo dal sindacato in questi ultimi periodi delineando una prima bozza delle azioni da intraprendere in futuro.

Primo e fondamentale obiettivo della nuova segreteria sarà incontrare le varie realtà territoriali per recepirne le istanze ed avviare un processo di ampliamento del sindacato nel Comasco.  

martedì 21 maggio 2013

Giornata Nazionale della Guardia Giurata

Si terrà Sabato 25 maggio presso la sala “La figlia di Jorio” dell”Amministrazione Provinciale di Pescara

http://www.lopinionista.it/notizie/ - PESCARA – Sabato 25 maggio prossimo, alle ore 10, presso la sala “La figlia di Jorio” dell”Amministrazione Provinciale di Pescara si terrà la “Giornata Nazionale della Guardia Giurata”, iniziativa promossa dall’Ugl. Geremia Mancini Segretario Confederale ha dichiarato:
“La struttura del sistema sicurezza non si alimenta solo con il lavoro delle forze di polizia, che certamente conservano un ruolo centrale ed imprescindibile, ma sa di poter contare su un’altro importante soggetto quello della VIGILANZA PRIVATA e degli uomini che in questo settore operano. Quest’ultimo non recita affatto una parte marginale.
Perché ciascuno dovrebbe essere chiamato a svolgere una parte propria, in stretta collaborazione con gli altri corpi, con un unico fine: garantire l’ordine pubblico e la certezza della Legalità. Del resto non può essere sottaciuto che le Guardie Giurate negli anni hanno, ad esempio, pagato un durissimo tributo in vite umane. Decine e decine di uomini sono stati uccisi durante l’adempimento del loro dovere, Eppure ancora oggi questa categoria attende che le siano concesse le giuste spettanze e soprattutto la giusta dignità”.
Al Convegno di Pescara saranno presenti, tra gli altri, presente il Segretario Nazionale Ugl Sicurezza Civile Enrico Doddi e il Dott. Pietro Battipede Vice Questore Polizia di Stato di Bari. Verranno assegnati riconoscimenti a familiari di Guardie Giurate cadute nell’adempimento del loro dovere.

sabato 18 maggio 2013

DOMENICO MARANGIO IL NUOVO SEGRETARIO GENERALE PROVINCIALE REGGENTE UTL-UGL COMO









Il Consiglio Confederale  Nazionale della UGL nell'ultima

riunione su proposta del Segretario Generale Nazionale

Giovanni Centrella  ha deliberato e nominato il nuovo

Segretario Generale Provinciale Domenico Marangio.

È stata una grande soddisfazione di tutta la struttura Comasca.

Da oggi ricomincia il cammino della UGL- UTL COMO.

Ci sarà da lavorare molto ma lo faremo sempre più con


slancio sui "binari" sicuri e democratici che la UGL ha

tracciato da più di 60 anni nel DNA del nostro Paese.

sabato 20 aprile 2013

Vigilanza privata: firmato Testo Definitivo Rinnovo CCNL Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari


Testo Definitivo Rinnovo CCNL Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari
sottoscritto l’8 aprile u.s. ma che per reciproci affidamenti con le controparti datoriali viene divulgato soltanto in data odierna.
Come potete notare il testo risulta migliorato nella stesura finale dopo che le parti hanno accolto gran parte dei suggerimenti che sono pervenuti dal processo di consultazione tra i lavoratori. In particolare è stata modificata la norma relativa agli inquadramenti professionali oggetto di cambio d’appalto come pure è stata eliminata la clausola della inapplicabilità del cambio d’appalto, qualora l’azienda avesse procedure di mobilità in corso.
Tali norme valgono anche per i cambi d’appalto nei servizi cosiddetti fiduciari.


Disciplinato il cambio di appalto
Nuova classificazione delle guardie giurate in due aree
Nel perimetro contrattuale inseriti i servizi fiduciari
Decorrenza dal 1 febbraio 2013 al 31 dicembre 2015
Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno firmato il testo definitivo e completo del CCNL del settore della vigilanza privata che riguarda oltre 52.227 addetti del settore vigilanza, di cui 47.064 con qualifica di guardia giurata armata, e avrà decorrenza dal 1 febbraio 2013 e scadrà il 31 dicembre 2015.
Il nuovo testo è nato dall’accordo tra i rappresentanti delle imprese Assiv Confindustria, Lega Coop Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative e AGCI Servizi, e i sindacati dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl e, in un tavolo separato, Ugl Sicurezza Civile.
Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno evidenziato il senso di responsabilità di tutte le parti sociali che hanno inteso dare certezze ai lavoratori e alle imprese. Tale aspetto assume ancora maggior valore in considerazione della forte comprensione dei margini di redditività che le aziende subiscono da anni. Il senso di responsabilità delle parti ha consentito il rinnovo del contratto dopo quattro anni dalla precedente scadenza e in presenza di una crisi che ha prodotto livelli record negli ammortizzatori sociali, con un aumento nel solo 2012 del 91% delle ore di Cassa integrazione in deroga e del 45% della Cig straordinaria.
Di seguito le novità del nuovo contratto.
Cambio di appalto
E’ stata introdotta una regolamentazione più stringente della disciplina del cambio d’appalto, in considerazione del fatto che i cambi di appalto hanno spesso comportato consistenti squilibri negli assetti organizzativi delle imprese, producendo possibili ricadute occupazionali sul personale a causa degli esuberi che possono determinarsi presso gli istituti che perdono l’appalto. La nuova clausola nasce anche dalle finalità della normativa di settore di salvaguardia dell’occupazione delle guardie giurate, per mantenere i livelli di occupazione e evitare la dispersione delle professionalità acquisite.
Classificazione del personale
Ritenuta l’opportunità di realizzare un assetto del sistema di classificazione del personale del ruolo tecnico-operativo che, in coerenza con le peculiari caratteristiche dell’attività di vigilanza consenta una puntuale individuazione dei ruoli, mansioni e funzioni della guardia particolare giurata, le parti hanno convenuto di rivedere l’impianto classificatorio.
Il personale del ruolo tecnico operativo è ora articolato in due distinte aree, Area 1 e Area 2, alle quali fanno riferimento i sei livelli salariali previsti, semplificati con l’abolizione dei livelli “super” esistenti nella vecchia classificazione.
Il nuovo CCNL non prevede più l’assegnazione dei gradi mutuati dall’ordinamento militare (maresciallo, brigadiere, ecc.), che tuttavia rimangono, solo con carattere onorifico, per le guardie giurate alle quali sono state assegnate.
Permanenza nei livelli VI e V
Anche per incentivare nuove assunzioni, sono stati ridefiniti i tempi di permanenza nei primi due livelli d’accesso. Per cui i nuovi assunti, con mansioni di guardia giurata e aiuto meccanico, saranno inquadrati al VI livello per 24 mesi, per poi passare automaticamente al V livello dal 25° al 48° mese e successivamente al IV livello.
Servizi fiduciari
Al fine di far emergere e dare un perimetro contrattuale con regole certe ad una serie di attività riconducibili alla filiera della sicurezza, le parti hanno ravvisato la necessità di ampliare il tradizionale CCNL della vigilanza privata ai servizi fiduciari (diversi dalla vigilanza armata) con una apposita sezione. Nella sfera di applicazione sono contemplate , tra l’altro, le attività di portierato per la custodia, la sorveglianza, la fruizione di immobili e le relative pertinenze, le attività di assistenza, di controllo e safety all’organizzazione di manifestazioni ed eventi, le attività di prevenzione e di primo intervento e antincendio, ecc.http://www.uglguardiegiurate.net/wp-content/uploads/2013/04/08-04-2013_CCNL_2013_2015_DEFINITIVO_FIRMATO.pdf

lunedì 25 febbraio 2013

COMUNICATO A TUTTE LE GPG DELLA PROVINCIA




ATTENZIONE: A tutte le GPG della Provincia di Como, il

giorno 28 febbraio 2013 dalle ore 19.30 alle ore 21.30 si 

terrà un'assemblea -UGL Sicurezza Civile - aperta a tutti gli 

iscritti e simpatizzanti nei locali della sede territoriale di via F. 

Anzani,9 dove si discuterà il nuovo CCNL più varie ed 

eventuali.





domenica 10 febbraio 2013

COMUNICATO A TUTTI I LAVORATORI

COMUNICATO A TUTTI I LAVORATORI

Cari Colleghi abbiamo rischiato di non avere più un Contratto Nazionale, una categoria scesa dal 2002 ad oggi da 55000 unità a 37000, oggi siamo riusciti ad inserire i portieri come servizi fiduciari che ci elevano a più di 100000 lavoratori, un blocco che messo assieme, riapre le prospettive sulla richiesta e riconoscimento della categoria disagiata e del lavorousurante, oltre alle trattative del territoriale, abbiamo portato la stabilità di impiego attraverso il cambio di appalto, che garantisce le stesse condizioni economiche e normative.
Gli aumenti sono bassi vero, ma non dobbiamo dimenticare la natura privatistica del nostro contratto,che dal 2002 ad oggi non ha fatto ricavare a chi ha investito nella vigilanza, il profitto sperato, vendere un servizio a 24,00 euro nel 2002 e lo stesso servizio confermarlo a 18,00 euro nel 2012, non è un affare e blocca tutte le trattative di rinnovo per quel che concerne gli aumenti salariali.
Fosse stato per questa O.S. di questo contratto avremmo preso tutta la parte normativa compresa quella della riqualificazione del personale sui Super e tralasciando quella economica, che porterà sicuramente a livello aziendale una ulteriore crisi economica !!!
Pensiamo per la prima volta che se vogliamo difendere il lavoro, dobbiamo tutelare gli interessi di chi ci dà lavoro, perchè, se quell’ imprenditore domani decide di investire in altri settori noi stiamo con il culo a terra; contrariamente se riusciamo com'era prima del 2000, negli anni 80/90 a rendere "oro" il profitto del guadagno, diventiamo indispensabili per l'imprenditore, il quale sarà ben lieto di offrici qualcosa in cambio della nostra attitudine....altrimenti non se ne esce.
In quattro anni abbiamo cercato di sensibilizzare i colleghi, con azioni che sarebbero servite per metterci in mostra, ognuno si è guardato il suo orticello con i suoi straordinari e le ultime manifestazioni non hanno reso l’effetto sperato, avremmo dovuto avere una visibilità creata con l'appoggio di tutti i colleghi, con una adesione al sindacato di massa, che avrebbe modificato sicuramente i tempi di trattativa, in poche parole, noi siamo il male di noi stessi e questo CCNL è come un antibiotico, chi abbandona la lotta e smette di credere nello spirito puro del sindacato, di questo sindacato, fatto di lavoratori in servizio, è come un malato al quale la cura non farà effetto..
In questo momento non servono le critiche o le considerazioni demagogiche, noi dobbiamo essere in grado di difendere i nostri iscritti, i nostri colleghi, aprendo gli occhi a chi li tiene chiusi, perchè tutelare il lavoro è tutelare i lavoratori, è senso di responsabilità.

giovedì 31 gennaio 2013

COSA C'E' DIETRO L'ANGOLO ?????




MEGLIO . . . IL CORAGGIO DEL SILENZIO !

E’ strano e meraviglioso nello stesso tempo vedere
come possono mutare le percezioni e le reazioni in
conseguenza degli stimoli.Stimoli di qualunque genere
che vengono a cambiare le nostre figure in rapporto
a quello che poi è il nostro spazio quotidiano.
E m p i r i c a m e n t e “accodarsi” o meglio
“appiattirsi” su quello che viene definito l’andazzo
generale.E no! Non è sempre così.
E certamente non quando vengono pestati i piedi o si
va a disturbare il manovratore.Allora ti agiti, ti scuoti e
cerchi di parlare, . . . . . .. .parole, parole, . . . Cercando
di imitare.Amici miei, non basta parlare per dire qualcosa,
bisogna quantomeno dare un senso compiuto a ciò
che si vorrebbe dire.Le parole, non dicono
niente, se sono buttate su un foglio tanto per dire
“ho scritto anch’io”.La differenza è sempre
nei contenuti, e non si possono inventare.
Il pescatore che attracca all’alba, dopo una notte di
pescato, non può “cantare” acciughe, dall’alto della
sua tonnara.E allora, credeteci, meglio . . . . il coraggio
del silenzio, che sicuramente potrebbe aiutare di
più, se non altro ad evitare di insultare l’intelligenza
di chi ascolta.


LA SEGRETERIA PROVINCIALE

Visualizzazioni totali